X
Segui IlPiceno.it anche su Facebook per rimanere aggiornato sugli eventi e posti più belli della zona sud delle Marche
 
 
 
Google ADV
 
Il Comune
 

 
Galleria
 
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto
Foto

 
Dove si trova
 
San Benedetto del Tronto
 
Collegamenti
 
L'Amico Fedele
Adozioni cani e gatti abbandonati
Circolo Legambiente San Benedetto del Tronto
Sito ufficiale del Circolo Legambiente di San Benedetto del Tronto
Diocesi di San Benedetto del Tronto
Il Piceno
 
 

  San Benedetto del Tronto

La Riviera delle Palme
Patrono: San Benedetto Martire
Festa: 13 ottobre

Il nome deriva dal martire Benedetto. Secondo la tradizione, questo soldato romano, vissuto alla fine del XIII sec a Cupra (città romana che sorgeva a circa 4 miglia a nord dall’attuale città di San Benedetto), fu ucciso in seguito alla sua conversione al cristianesimo. Il suo corpo, gettato 
nel cuprense torrente Menocchia, finì sul litoriale dove oggi sorge la città di San Benedetto del Tronto e, raccolto da un agricoltore, fu portato sul colle antistante e deposto in un sepolcro.

Successivamente vi fu edificata una modesta chiesa, con la parte absidale orientata ad est e l’ingresso rivolto ad ovest, poiché, secondo la tradizione paleocristiana, il sole che sorge è una delle figure del Cristo che risorge. 

Gli storici sostengono, comunque, che ritrovamenti archeologici testimoniano origini romane, legate all'antica città di Alba Picena, sulla sponda destra dell'Albula.

Il primo documento che riporta il nome del borgo risale al 998: si tratta di un atto di Uberto, vescovo di Fermo, in cui si parla di "pede sive terra et silva Sancti Benedicti", riferibili senza dubbio al territorio sambenedettese.

Nel 1145 passa in feudo a Bernardo e Azzo, figli di Gualtiero da Napoli; nel 1211 l'imperatore Ottone IV concede a Fermo i territori che vanno dal Tronto al Potenza. Nel 1245, Federico II imperatore, concede ad Ascoli un tratto di costa tra il Ragnola e il Tronto per costruirvi un porto fortificato. 

Varo di Paranze  In questi anni iniziò una lunga serie di intemperanze tra Ascoli e Fermo, che coinvolse altri comuni e impoverì anche il sambenedettese. A decimare ulteriormente la città contribuì una epidemia di peste nel 1478. Rimase pressoché disabitata finché non la ripopolarono profughi romagnoli e dell'alta Marca ai quali furono concessi terreni in enfiteusi. La storia della città é segnata da incursioni di turchi che catturano i marinai e li conducono in schiavitù; episodi che si rinnoveranno dal Cinquecento sino all'Ottocento. A partire dal 1650 il nucleo urbano si espande oltre le mura, nel 1754 nascono i primi sobborghi marini, Sant'Antonio e della Marina. Nel 1860 i Cacciatori della Alpi liberano la città dal dominio della Chiesa. Risale al 1896 il Regio Decreto che concede a San Benedetto l'attributo "del Tronto"; nel 1936 la frazione di Porto d'Ascoli é ricongiunta al suo territorio. Durante la Seconda Guerra Mondiale, e precisamente nel 1943-44, la cittadina subì 144 bombardamenti aerei e 6 cannoneggiamenti navali.

 
[logo]
 
Segui IlPiceno.it
 
Pubblicizzati
 
 
Il Molo di San Benedetto del Tronto
Il Molo Sud
Una passeggiata tra palme e giardini fioriti
Lungomare di Porto d'Ascoli
Il Torrione per la difesa della Città
Torre dei Gualtieri
Perla del Parco Marino...paesaggio di acque e sabbia
Riserva Naturale Sentina
 
 
Festival di musiche, teatri e letterature
 
 
Nessun evento
 
Associazioni No-Profit
 
 
Skip Navigation LinksIl Piceno > San Benedetto del Tronto > Storia
Developed by Paolo Antonini