X
Segui IlPiceno.it anche su Facebook per rimanere aggiornato sugli eventi e posti più belli della zona sud delle Marche
 
 
 
Google ADV
 
Il Monumento
 
 
Galleria
 
Foto
Foto
Foto
 
Dove si trova
 
Chiesa di San Pietro Martire
Il Piceno
 
 

Comune di Ascoli Piceno

  Chiesa di San Pietro Martire

Costruzione gotica eretta dai frati Domenicani nel 1280 e portata a termine in tutte le sue parti nella prima metà del XV secolo; è una delle quattro basiliche di Ascoli Piceno (le altre: il Duomo, San Francesco e Sant'Agostino).
La facciata si compone di un vasto piano interrotto da quattro lesene e concluso centralmente da due mezzi frontoni; il portale principale risale alla seconda metà del XVII secolo, su disegno di Giuseppe Giosafatti (1643-1731); il portale laterale, di ordine dorico, è stato realizzato nel 1523 su disegno di Cola dell'Amatrice.
Sulla parete laterale, prima del portale, la Gabella Pontificia sulla quale si può leggere un estratto del regolamento della "Gabella", cioè del dazio che gravava sui prodotti portati in città.
La parte conclusiva del tempio si presenta con tre movimentate absidi poligonali.
L'interno a tre navate presenta numerosi altari in travertino; del 1724 è l'altare monumentale eseguito da Giuseppe e Lazzaro Giosafatti, coronato da ricca trabeazione con ai lati statue marmoree raffiguranti la "Purità" e "l'Umiltà". Si possono inoltre ammirare tele di Lodovico Trasi (1634-1694), Giuseppe Angelini (1679-1751), Luigi Devò (1724), Buonocore di Campli (1643-1699), Tommaso Nardini (1665-1720). Sui muri laterali: frammenti di affreschi dei sec. XIV.e XV.
Protetto da una cancellata in ferro battuto, il prezioso Reliquiario della Sacra Spina, in argento dorato a sbalzo ricco di smalti ed adorno di eleganti fregi, fu eseguito da Nicola da Campli nel XV secolo.
 
[logo]
 
Segui IlPiceno.it
 
Pubblicizzati
 
Skip Navigation LinksIl Piceno > Ascoli Piceno > Chiesa di San Pietro Martire
Developed by Paolo Antonini